Attrezzature IT aziendali: come scegliere il fornitore migliore

Quando si tratta di scegliere l’attrezzatura IT aziendale, occorre tenere in considerazione numerosi fattori. Quali dipendenti riceveranno quali attrezzature? L’attrezzatura li aiuterà ad aumentare la loro produttività? Come si collegherà l’attrezzatura all’ambiente IT esistente dell’azienda? E, ovviamente, quale sarà il costo e quali vantaggi offrirà? Un basso prezzo di acquisto rappresenta spesso un fattore cruciale per il reparto IT che deve prendere la decisione, anche se non sempre questo porta a un risultato ottimale.

Il passaggio da un’attrezzatura IT all’altra richiede molto lavoro da parte dei responsabili dell’IT. Fornire (di nuovo) a un’intera azienda le attrezzature necessarie è, come minimo, un compito impegnativo. Specialmente quando tutti i dispositivi devono avere una configurazione standard, avere il software corretto installato ed essere conformi a requisiti di sicurezza (normativi) di carattere essenziale. Per non parlare dell’investimento sostanziale che alla fine dovrà essere recuperato.

Crescente popolarità di iOS e MacOS

Molte imprese ritengono che investire in PC, oltre che in tablet e smartphone, dotati del sistema operativo Android sia, in ultima analisi, l’opzione più vantaggiosa. Il motivo è che questi dispositivi sono più economici rispetto, ad esempio, agli apparecchi Apple. Apple, tuttavia, è in crescita, e non senza motivo. La società tecnologica statunitense si concentra essenzialmente sui consumatori. È questo che rende i suoi prodotti intuitivi e facili da usare. I dipendenti utilizzano spesso dispositivi Apple a casa e quindi vogliono introdurre le stesse prerogative di intuitività in ufficio. In Europa, Apple iOS è il sistema operativo utilizzato con maggior frequenza in aziende con cinquanta o più dipendenti.

Quando si chiede a diversi manager IT di esprimere la loro opinione al riguardo, sembra che Apple, oltre a essere l’opzione preferita da molti dipendenti, sia in grado di offrire alcuni significativi vantaggi aggiuntivi.

Vantaggio numero 1: meno richieste di assistenza IT
I prodotti sono facili da usare e molte persone utilizzano già iPad e iPhone a casa. Questo significa meno richieste degli utenti per l’assistenza IT e una maggiore produttività per i dipendenti.

Vantaggio numero 2: implementazione semplificata tramite il DEP (Device Enrolment Programme) di Apple
Per mettere un dispositivo in condizioni di funzionare, è necessario estrarlo dalla confezione, avviarlo, installare il software, configurarlo ed eventualmente eseguire alcuni ulteriori aggiornamenti, dopodiché occorre imballarlo di nuovo in modo ordinato. In un’azienda, questo processo deve essere eseguito centinaia di volte in successione. Per i responsabili IT e il loro reparto, il processo di implementazione delle attrezzature è un lavoro a tempo pieno in sé. Ma, grazie al DEP (Device Enrolment Programme) di Apple, tutto questo fa ormai parte del passato. Il programma DEP è uno strumento che può essere utilizzato per automatizzare completamente l’installazione e configurazione di nuovi dispositivi. Ne consegue che il processo può essere eseguito dai dipendenti stessi nel modo in cui le aziende desiderano che lo facciano. I reparti IT possono mantenere il controllo sui dispositivi mobili, ma il loro carico di lavoro risulterà sensibilmente alleggerito.

Vantaggio numero 3: aggiornamenti del software disponibili anche per sistemi più vecchi
Poiché Apple fornisce sia software che hardware, la società offre da anni aggiornamenti e assistenza per il software. Chi fornisce esclusivamente hardware dipende dal software di terzi, il che significa che non sempre risulta chiaro quando verranno eseguiti gli aggiornamenti.

Vantaggio numero 4: i prodotti hanno un valore residuo superiore
Una lamentela che si sente spesso, a proposito dei prodotti Apple, è che sono costosi da acquistare. Come recuperare l’investimento? Il prezzo più elevato dei prodotti, tuttavia, è facilmente recuperato grazie al risparmio di tempo in termini di lancio e gestione dei dispositivi. Inoltre, è un fatto che i prodotti Apple abbiano spesso un valore residuo molto più elevato. A seconda del tipo di azienda e del grado di automazione, è possibile ottenere risparmi fino all’80%.

Vantaggio numero 5: integrazione con Cisco e IBM
Un altro punto a favore dell’utilizzo aziendale di iPhone e iPad è che Apple, grazie alla collaborazione con Cisco e IBM, è in grado di offrire un’ampia gamma di pratiche applicazioni aziendali. L’integrazione fra Cisco e Apple offre inoltre alle aziende numerosi vantaggi in termini di roaming, priorità per le applicazioni business-critical e integrazione con Cisco Spark.

Volete saperne di più sull’utilizzo di dispositivi mobili sul luogo di lavoro? Se la risposta è affermativa, leggete il libro bianco “Create l’ambiente perfetto per la mobilità sul luogo di lavoro”.

Scarica - Create l’ambiente perfetto per la produttività dell’ufficio

Inserite i vostri dati qui per ricevere il documento nella casella di posta.